Bambino Gesù, firmato l'accordo sul premio di produzione. Cisl Fp: ottimo risultato

Firmato tra sindacati e amministrazione l'accordo sul nuovo premio di produzione per le lavoratrici e i lavoratori dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma. Per la Cisl Fp si tratta di un ottimo risultato: "un nuovo sistema premiante, valido dal 1° gennaio 2019 che darà più valore a professionalità e competenze di chi lavora al servizio della salute".
Tra i punti più rilevanti dell'accordo, la produttività individuale che diventa il perno del nuovo sistema e sarà legata alla verifica annuale delle competenze, al raggiungimento degli obiettivi e alle politiche di sviluppo delle professionalità, con il superamento quindi della quota di premio relativa alla valutazione. Ma anche lo stop al "fondo chiuso" e il lancio di un nuovo gettone giornaliero legato alla presenza e distinto in base al profilo professionale. E poi la revisione dei profili professionali (che diventano15) e l'incremento dei gettoni di presenza (da definire con successivo accordo). Proprio rispetto alla quantificazione dei gettoni, nel frattempo sindacati e amministrazione hanno messo a punto la tabella dei valori medi per ogni profilo professionale in cui far confluire i pregressi trattamenti. Con una apposita clausola di salvaguardia per chi fruisce di un trattamento superiore: in questo caso sarà riconosciuto un assegno ad personam corrispondente. E' previsto inoltre l'adeguamento delle causali di presenza.
Il nuovo accordo avrà efficacia retroattiva dal 1° gennaio 2019 e la prima rata di erogazione del premio, in pagamento questo mese, sarà già quantificata con il nuovo sistema. A febbraio 2020, sindacati e amministrazione hanno già fissato la verifica sull'andamento e l'efficacia del nuovo sistema: se l'ammontare delle risorse destinate ai premi fosse inferiore a quanto precedentemente impiegato, saranno individuate soluzioni di adeguamento.

Stampa