CISL FP di Latina ha sottoscritto l’accordo per la ripartizione del salario accessorio dei dipendenti del Comune, fermo da due anni

Comune LatinaEra da oltre un anno e mezzo che la CISL FP di Latina aveva intrapreso una lunga vertenza con il Comune sulla costituzione dei fondi destinati al salario accessorio dei dipendenti con la proclamazione di diversi stati di agitazione e la richiesta, presentata negli ultimi giorni, al Prefetto di Latina per il tentativo di conciliazione obbligatorio al fine di scongiurare lo sciopero dei lavoratori del Comune derivante proprio dalla mancata contrattazione sul salario accessorio.
Proprio quest’ultima nostra iniziativa, mirata principalmente alla massima trasparenza, ha portato alla sottoscrizione del contratto decentrato che permetterà ai dipendenti del Comune di Latina di vedersi erogare la performance ed alcuni istituti contrattuali fermi oramai da due anni.
Decisivo è stato inoltre l’impulso, finalizzato al dialogo, del nuovo Assessore alle Risorse Umane Michele Nasso, che oltre ad aver trovato le risorse necessarie al buon esito della trattativa, si è presentato al tavolo senza preclusioni di sorta, contrariamente a quanto fatto finora dall’Amministrazione attraverso la delegazione di parte pubblica ed il precedente Assessore delegato. Fiduciosi che questo sia di buon augurio per le future trattative, auspichiamo che le forti iniziative intraprese dalla nostra Organizzazione Sindacale non siano più necessarie per vedere riconosciuti i sacrosanti diritti contrattuali dei dipendenti e soprattutto con la speranza di un corretto ripristino delle relazioni sindacali.  Il Segretario con delega agli Enti Locali Marino Marini e la Struttura Aziendale Sindacale del Comune di Latina

Stampa